Incredibile ma vero: ci sono ancora posti a bordo! Sei iscritto a scuola e hai già 16 anni?

– Ultima chiamata!
– Sali a bordo!
– Sali a bordo, manchi solo tu.
– Sali a bordo, che aspetti?
– I want you, in LabBoat!

 Video Contest in pillole

CHI

Studenti dai 16 anni delle scuole secondarie superiori con voglia di sperimentare creatività e curiosità scientifica e fare un’esperienza avvincente.

COSA

Produzione di un video di max. 1 minuto formato orizzontale. 4 parole chiave: scienza – innovazione – tecnologia – mare. Solo materiale originale e non protetto da copyright (audio/video).

DOVE E QUANDO

PROROGA! Il termine ultimo per la consegna dei video è il 13 Aprile.  Si vota dal 14 aprile: raccogli tutti i like che puoi sulla piattaforma Video Contest Lab Boat 

COME

Ti puoi iscrivere da solo o con altri due compagni d’avventura!

VOTAZIONE

  • 40% del punteggio complessivo: like sulla piattaforma www.labboat.it
  • 60% del punteggio complessivo a originalità, creatività, coerenza

VINCI UN’ESPERIENZA STRAORDINARIA

UNA delle tappe del periplo della Sardegna del progetto Lab Boat: un’intera giornata a bordo dello sloop Adriatica in equipaggio con marinai, ricercatori e studenti!

Partecipa al Video Contest

 

Informazioni:

 Per qualsiasi chiarimento scrivere a: videocontest@crs4.it

Regolamento

Video contest Lab Boat per studenti delle scuole superiori

L’iniziativa è promossa dal CRS4, Centro di ricerca, sviluppo e studi superiori in Sardegna ed è parte integrante del progetto Lab Boat: un Laboratorio per Navigare nella Scienza e nell’Innovazione. Il progetto ha per obiettivo la realizzazione di iniziative di comunicazione e diffusione della scienza attraverso un viaggio nella ricerca in Sardegna. Nell’ambito del progetto viene bandito un Video Contest per dare l’opportunità ai vincitori di vivere un’esperienza straordinaria: fare una delle tappe del periplo della Sardegna in barca partecipando attivamente alla realizzazione di un laboratorio di scienza a bordo di “Adriatica”, la barca a vela resa famosa in Italia dalla trasmissione televisiva “Velisti per caso”, di Patrizio Roversi e Syusy Blady .

1. Finalità del concorso e oggetto del contest:

Il concorso ha come finalità quello di avvicinare i giovani alla scienza, attraverso un approccio divulgativo e sportivo,  usando un mezzo inconsueto come la vela. I ragazzi vincitori del concorso infatti, parteciperanno  alla vita di bordo e faranno laboratori scientifici a stretto contatto con i ricercatori, il comandante e l’equipaggio. I partecipanti dovranno realizzare un video di max 1 minuto.  Il contest si apre il 2 Marzo. Si potranno inviare video sino al 13 aprile. Dal giorno 14 aprile i video potranno ricevere quanti più  “like” possibile sulla piattaforma apposita del sito www.labboat.it   Il numero di “like” costituirà parte del punteggio complessivo del video, come descritto nel punto 8.

2. Tema del contest:

La realizzazione del video viene lasciata alla massima libertà espressiva dei partecipanti, ma dovrà contenere i seguenti elementi insieme:

  • Scienza
  • Tecnologia
  • Innovazione
  • Mare

3. Caratteristiche tecniche

Produzione di un video di max 1 minuto in formato 16:9 orizzontale. Possono essere prodotti live action, documentari, film di animazione, multimedia e sperimentali di qualsiasi genere, realizzati con qualsiasi dispositivo digitale, dallo smartphone, alle videocamere e con qualsiasi software digitale o qualsiasi altra tecnica di elaborazione per film animati o ibridi. Se previsto sottofondo audio utilizzare musiche in cc (creative commons) indicando eventualmente l’autore.

4. Consegna dei filmati

Seguire le istruzioni presenti nel sito www.labboat.it nella pagina del video contest.

5. Destinatari del Contest

Possono partecipare ragazzi e ragazze  iscritti alle scuole superiori di secondo grado della Sardegna a partire dai 16 anni d’età.

6. Modalità di partecipazione

Il concorso è a partecipazione individuale o a gruppi di massimo tre componenti.

7. Iscrizione

E’ necessario pre-registrarsi nel sito www.labboat.it

  • I partecipanti caricheranno loro video in concorso nel proprio canale YOU TUBE, inseriranno l’URL del loro video nella sezione video contest del sito labboat.it e compileranno il form con i dati del video: titolo, descrizione, scelta della tappa, dichiarazione di accettare le condizioni, data e luogo di nascita.
  • I video potranno essere consegnati sino al 13 aprile e saranno e votabili dal 14 aprile sino al 16 aprile  nella pagina del video contest del crs4 (sono validi sono i like messi nella pagina del video contest del crs4 e non quelli su you tube).
  • a partire dal 17 aprile verrà comunicato ai vincitori l’esito del concorso e verrà resa pubblico sul sito labboat.it. Il CRS4 si riserva di assegnare il vincitore a una tappa diversa da quella indicata, previa comunicazione e accettazione del Partecipante.

8. Criteri di selezione

Una giuria  tecnica , che non riceverà alcun compenso per questa attività, valuterà i video procedendo all’assegnazione del punteggio per un massimale di 100 punti, di cui:

  • 40 punti al video che ha ottenuto il maggior numero di like. Per gli altri, il punteggio sarà proporzionale rispetto al video più votato.
  • Fino a 60 punti sulla base dei seguenti criteri:
  • originalità ed efficacia del messaggio (fino a 20 punti)
  • abilità nella realizzazione (fino a 20 punti)
  • attinenza ai temi indicati (fino a 20 punti)

Le opere partecipanti saranno visibili dall’ 11 aprile, caricabili sino al giorno 13 aprile e votabili dal 14 aprile al 16 aprile sulla gallery di  www.labboat.it

9. Premio

I migliori video saranno premiati con la partecipazione ad una tappa nella barca a vela Adriatica del progetto Lab Boat come membri dell’equipaggio insieme allo skipper e agli scienziati che svolgeranno le attività laboratoriali a bordo.  Ad ogni tappa possono partecipare otto ragazzi che hanno vinto il premio, con un totale di 48 posti in palio. Le tappe avranno una durata di 24 ore max. Nel caso di condizioni metereologiche avverse e a discrezione del comandante, le tappe potrebbero subire variazioni di durata o, nella peggiore delle ipotesi, essere annullate. Le tappe:

  • Imbarco a Cagliari e sbarco ad Arbatax
  • Imbarco ad Arbatax e sbarco a Olbia
  • Imbarco a Olbia e sbarco ad Alghero
  • Imbarco ad Alghero e sbarco ad Oristano
  • Imbarco ad Oristano e sbarco a Carloforte
  • Imbarco a Carloforte e sbarco a Cagliari

10. LICENZE ed Esclusioni

  • L’organizzazione declina ogni responsabilità per l’utilizzo di materiale protetto da copyright. Tutti i contenuti presenti nel video (eventuali immagini, eventuale sottofondo musicale,  sequenze di video) devono essere liberi da diritti di terzi (per esempio possono essere utilizzati contenuti rilasciati con licenza Creative Common e comunque royalty free) e sono rilasciati sotto la sola e unica responsabilità del Partecipante, il quale ha preventivamente acquisito diritti di terzi o ottenuto dagli stessi eventuali liberatorie.
  • Il Partecipante al concorso fornisce al CRS4 , senza alcuna restrizione e senza limiti di luogo, una licenza non esclusiva, trasferibile, che può essere concessa come sotto-licenza, libera da royalty e valida in tutto il mondo, che consente al CRS4 l’utilizzo, a titolo gratuito, del Video iscritti al concorso o di porzioni di esso.
  • Il CRS4 si riserva espressamente il diritto, (ma non l’obbligo), a sua unica discrezione, di rimuovere dal Contest in ogni momento i Video iscritti al concorso  che fossero palesemente in violazione dei sopraindicati diritti immateriali, senza doverne informare preventivamente o in seguito il Partecipante e senza che questo possa dare origine a pretese di qualsivoglia natura nei confronti del CRS4.
  • In qualsiasi momento, senza che i partecipanti possano avanzare alcuna rivendicazione, pretesa o richiesta d’indennizzo, la Commissione si riserva il diritto di non procedere all’assegnazione dei premi nel caso in cui nessun video caricato sia ritenuto idoneo o appropriato rispetto ai criteri.
  • La partecipazione al concorso implica l’accettazione del  presente regolamento.

Hai partecipato al video contest e hai ottenuto un sacco di like?

Fantastico!    Stai per imbarcarti su Adriatica…

Non ti resta che leggere le norme di comportamento a bordo

Soggiornare in barca a vela implica l’acquisizione di uno stile di vita che prevede al primo posto la tolleranza e al secondo il rispetto per gli altri, per cui è necessario avere ben chiare questi punti:

1

Come è noto, in barca è lo skipper che prende le decisioni sulla rotta e sulle scelte legate alla navigazione , per cui è necessario accettare ogni decisione che il comandante riterrà opportuna per tutelare la sicurezza e l’incolumità dei partecipanti.

2

Al momento dell’imbarco bisogna comunicare al comandante eventuali problemi di salute, di allergie a farmaci ad alimenti, difficoltà di tipo motorio, altre specifiche necessità e la eventuale incapacità di nuotare. Può capitare a tutti di soffrire di mal di mare, per cui è utile portarsi dietro la Xamamina.

3

Calzature: In barca si sale senza calzature che verranno tolte prima di salire e con l’accortezza di non portarsi dietro sabbia che possa riversarsi sul natante. Solo una volta a bordo si potranno indossare scarpe apposite da barca o comunque scarpe con suola in gomma bianca e pulita.

4

Bagagli: si portano pochi bagagli, giusto il minimo indispensabile visto che lo spazio a bordo solitamente è ridotto. Una sacca, preferibilmente in tela morbida, andrà benissimo. Ognuno è esclusivo custode dei propri oggetti ed effetti personali e ne risponde personalmente in caso di furto, smarrimento o danneggiamento.

5

Abbigliamento: deve essere comodo e caldo e bisogna prevedere l’uso di pile o felpa pesante, cerata leggera o K-way oppure giubbino impermeabile, calze di lana, guanti, berretto di lana.

6

Un discorso a parte merita la toilette di bordo ed il suo impiego. Fatevi spiegare con chiarezza il modo di usare il water della barca, per evitare episodi spiacevoli. E’ utile tener presente che la toilette delle barche non ha lo sciacquone e lo svuotamento si ottiene mediante una pompa azionabile a mano che preleva l’acqua di mare dall’esterno e successivamente riversa fuori bordo le acque di scarico. I tubi sono più piccoli del WC di casa e bisogna aver cura che non si intasino con pezzi di carta o altri oggetti.

7

Evitare assolutamente di gettare in mare materiale non biodegradabile: un buon velista è necessariamente rispettoso della natura

8

E’ bene muoversi sull’imbarcazione rispettando le regole di sicurezza per non mettere a repentaglio la propria incolumità e la serenità del viaggio. Occhio al boma!

9

Chiaramente, non è consentito fumare sottocoperta.

E soprattutto, bisogna godere dell’esperienza e delle cose meravigliose che può insegnare il mare.

Organizzato e finanziato da:

Grazie a

Coordinamento scientifico

Partner Scientifici

Sostenitori

In collaborazione con

Con il patrocinio di

Contattaci

1 + 11 =

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie e confermi di aver preso visione dell'informativa sulla privacy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi